Castello della cucina di Langa e del tartufo

Un progetto ambizioso, che intende valorizzare la ricchezza dei prodotti enogastronomici del territorio, raccontandone la storia e la tradizione, ma allo stesso tempo promuovendo il presente e offrendo una vetrina

Dopo l’avvio del progetto per la realizzazione di una Scuola di Cucina nella pertinenza del Castello di Roddi, è stata individuata la destinazione d’uso anche per gli spazi del Castello, acquisito dall’Amministrazione comunale e oggetto di interventi di recupero: l’istituzione di un Museo dedicato alla cucina di Langa e al tartufo. Un progetto ambizioso, che intende valorizzare la ricchezza dei prodotti enogastronomici del territorio, raccontandone la storia e la tradizione, ma allo stesso tempo promuovendo il presente e offrendo una vetrina importante per prodotti e produttori.

LE RAGIONI DEL PROGETTO

La cucina e il tartufo come miti, leggende e fonte di ispirazione per arti e cultura: un allestimento scenografico, emozionale e suggestivo per soddisfare le esigenze del pubblico odierno. Un progetto pensato per valorizzare il Castello e il borgo di Roddi, come “polo di riferimento” per il sistema agroalimentare e del tartufo nelle Langhe, favorire la conoscenza delle produzioni agroalimentari locali e del patrimonio storico e culturale ad esse connesso e rafforzare l’offerta turistica locale creando un Museo innovativo come nuovo forte attrattore locale.

LO SVILUPPO DEL PROGETTO

La firma del Protocollo d’intesa tra il Comune di Roddi, la Regione Piemonte e le principali istituzioni del territorio del sistema agroalimentare e tartufo dà il via all’iter di realizzazione del progetto, con un probabile coinvolgimento di Ideazione per il coordinamento del Comitato scientifico e per l’elaborazione del progetto museografico.

PERIODO DI ATTIVITÀ

2009 / 2010

ATTIVITÀ DI CONSULENZA

  • Redazione dello Studio di fattibilità

#CORRELATI

#SEGUICI

Facebook Pagelike Widget
enricopanirossi