Tokyo-2015-10

Ideazione con Slow Wine e il Consorzio I Vini del Piemonte organizzatori di un evento B2B in Giappone dedicato alle eccellenze enologiche italiane

Oltre 350 presenze, seminari sold out e grande interesse da parte del pubblico degli addetti al settore giapponesi. Assolutamente positivo quindi il bilancio de “L’Italia del Vino: le eccellenze di Slow Wine e de i Vini del Piemonte a Tokyo”,  evento di presentazione dei vini italiani, con un approfondimento sul Piemonte, che ha avuto luogo il 24 novembre nella capitale nipponica.

L’evento, frutto della collaborazione fra il Consorzio I Vini del Piemonte e la guida ai vini di Slow Food Editore, Slow Wine, testimonia come la scelta di fare squadra per proporsi sui mercati obiettivo, come quello giapponese, sia quella vincente per le eccellenze Made in Italy.

20 cantine della Guida Slow Wine, provenienti da tutta Italia, e 10 del Consorzio I Vini del Piemonte hanno presentato, presso l’elegante Happo-en di Tokyo, i loro vini ai professionisti del settore giapponesi (importatori, distributori, giornalisti, opinion leader, sommelier, agenti, ristoratori).

Ideazione si è occupata, in collaborazione con i suoi partner in loco (tra cui la Camera di Commercio Italiana in Giappone e l’ICE di Tokyo), dell’organizzazione dell’evento in cui, oltre alla degustazione in modalità walk around tasting, sono stati inclusi due seminari: “L’infinita potenzialità del vino italiano”, dedicato al vino italiano, e “Grandi rossi del Piemonte: la ricchezza delle sue varie espressioni”, dedicato ai vini piemontesi.

Questi due appuntamenti, condotti dal famoso giornalista  Isao Miyajima, considerato fra i massimi esperti di vino italiano in Giappone, sono stati fra i più apprezzati dai partecipanti. I giapponesi infatti, non solo sono amanti e profondi conoscitori del vino italiano, ma sono anche interessati a conoscere la storia che sta dietro a una bottiglia perché considerano fondamentale che il vino rappresenti un territorio e le sue tipicità.

La collaborazione con Isao Miyajima non si è conclusa nel corso dell’evento: lo abbiamo infatti coinvolto come moderatore, ad un pranzo di lavoro che abbiamo organizzato per la cantina Coste Ghirlanda.  Al pranzo hanno partecipato circa una decina di importatori selezionati appositamente per i vini del nostro produttore.

enricopanirossi