E’ aperto il primo bando del programma rivolto alla cooperazione transfrontaliera tra Italia e Svizzera. E’ prevista una prima fase di manifestazione di interesse, volta alla raccolta delle idee progettuali dal territorio; i progetti preselezionati saranno poi invitati a presentare il dossier di candidatura complessivo. I temi ammissibili riguardano la competitività delle imprese, la valorizzazione del patrimonio naturale e culturale, la mobilità integrata sostenibile e i servizi per l’integrazione delle comunità.

Per l’Italia sono ammissibili la Regione Valle d’Aosta, le Province di VCO, Biella, Vercelli, Novara, Varese, Como, Lecco, Sondrio, Bolzano e la per Svizzera i Cantoni Ticino, Grigioni e Vallese.

Territori ammissibili: Regione Valle d’Aosta, le Province di VCO, Biella, Vercelli, Novara, Varese, Como, Lecco, Sondrio, Bolzano

Entità del contributo: per i partner pubblici italiani fino al 100% dei costi ammissibili

Beneficiari: enti pubblici e privati con sede nei territori ammissibili

Scadenza: 15 settembre 2016

enricopanirossi