Schermata 2015-01-19 alle 17.23.43


Ci eravamo domandati tempo fa sulle pagine del nostro blog dove fosse, quando si tratta di aree protette, il punto di equilibrio fra tutela e valorizzazione, fra salvaguardia e apertura al turismo. Sulla questione è in fase avanzato il progetto della Carta Europea per il Turismo Sostenibile nelle Aree Protette, uno strumento di gestione pratica per assicurare che il turismo contribuisca a uno sviluppo economico, sociale e ambientale equilibrato delle aree protette d’Europa.

Sono 10 i principi della Carta:

  1. Coinvolgere tutti coloro che sono implicati nel settore turistico dell’area protetta, per il suo sviluppo e la sua gestione.
  2. Predisporre e rendere effettiva una strategia per il turismo sostenibile ed un piano d’azione per l’area protetta.
  3. Tutelare e migliorare il retaggio naturale e culturale dell’area, attraverso il turismo, ma al contempo per proteggere l’area da uno sviluppo turistico sconsiderato.
  4. Garantire ai visitatori un elevato livello di qualità in tutte le fasi della loro visita.
  5. Comunicare efficacemente ai visitatori le caratteristiche proprie ed uniche dell’area.
  6. Incoraggiare un turismo legato a specifici prodotti che aiutino a conoscere e scoprire il territorio locale.
  7. Migliorare la conoscenza dell’area protetta e gli aspetti di sostenibilità tra tutti quelli legati al turismo.
  8. Assicurare che il sostegno al turismo non comporti costi per la qualità della vita delle comunità locali residenti.
  9. Accrescere i benefici provenienti dal turismo in favore dell’economia locale.
  10. Monitorare ed influenzare il flusso di visitatori a ridurre gli impatti negativi.

La “fase uno” della Carta Europea prevede che le aree protette di tutti i tipi possano presentare la propria candidatura, mentre la “fase due” prevede che le aziende turistiche che operano all’interno di un’area protetta che ha già ottenuto la Carta e che sono unite alla stessa da una stretta collaborazione, possano firmare un accordo di partenariato con l’area protetta.

Tutte le informazioni utili sul sito
european-charter.org