Dettagli, curiosità, esperienze e pratiche adottate per arrivare ad essere quello che sono oggi: imprese che hanno saputo, in ambito turistico, proporre un prodotto innovativo. Questo hanno condiviso le start up selezionate dai paesi partecipanti al progetto Suites, invitate ad una tavola rotonda e di confronto che si è svolta ad aprile a Praga.

Obiettivo dell’incontro era avviare i lavori che porteranno alla definizione di un modello  di supporto alla creazione di impresa in ambito turistico. Un modello sì ideale ma basato su esperienze molto concrete e reali. Come quella della torinese Gnammo, selezionata da Ideazione: una comunity per incontrare nuovi amici a tavola ora operativa in tutta Italia.  Ambasciatrice del turismo innovativo spagnolo è, invece, Agloob, che promuove il turismo del vino basato sugli Spanish Wine Point. Due start up, dalle caratteristiche molto diverse fra loro, sono state portate dalla Turchia: My Stone Home Boutique Hotel di Cesme, un albergo incentrato totalmente sul benessere degli ospiti e “chios2cesme” o “cesme2chios”, progetto di collaborazione tra due destinazione turistiche molto vicine (Cesme inTurchia e Chios in Grecia) per la promozione congiunta  delle piccole strutture ricettive, che prevede la condivisione dei costi di promozione, dei pacchetti turistici  e un sito internet in comune bilingue (www.chios2cesme.com e www.cesme2chios.com). Pragulic è invece un’iniziativa no profit che consiste nell’organizzazione di visite guidate della città ad opera di un gruppo di senzatetto i quali, dopo un percorso di formazione e di supporto psicologico, presentano ai turisti Praga dal loro punto di vista.

Il modello, che ha iniziato a delinearsi, contiene diversi strumenti utili per chi vuole avviare una start up: dati relativi ai flussi turistici nel mercato di riferimento, informazioni sulle normative europee e nazionali e sulle procedure amministrative, linee guida per avviare una swot analysis oltre a contatti di potenziali partner o investitori.

Il modello sarà reperibile sul sito internet di Suites, online a partire da fine giugno, che sarà diviso in due parti, corrispondenti a due target di visitatori: coloro che hanno un’idea e vogliono tradurla in una start up e le start up già avviate.

Per questo secondo gruppo in particolare si vuole generare una mappatura delle start up per dare vita ad una rete internazionale di confronto e supporto.

Il prossimo appuntamento, previsto a Murcia in Spagna il 27 e il 28 giugno, avrà proprio l’obiettivo di pianificare il coinvolgimento degli incubatori di impresa in ogni paese. Saranno proprio gli incubatori che contribuiranno a promuovere il sito e a coinvolgere le start up già avviate invitandole a registrarsi per mantenere la mappatura sempre aggiornata.

 

enricopanirossi