Sono stati premiati a Milano i tre vincitori di ReStartAlp 2017, il campus dedicato ai giovani imprenditori della montagna promosso da Fondazione Cariplo e Fondazione Edoardo Garrone.

 

Si è conclusa ufficialmente il 22 marzo scorso l’edizione 2017 del Campus che incentiva l’imprenditoria giovanile nelle aree alpine italiane.

Una mattinata intensa, ricca di contenuti, ha fatto da sfondo alla presentazione dei tre vincitori del premio per i migliori progetti imprenditoriali sviluppati durante il laboratorio di creazione di impresa coordinato e condotto da Ideazione.

Il primo premio è stato consegnato a Eugenio Marsaglia, un giovane torinese amante della montagna che ha presentato Preskige, la prima piattaforma web di “social skiing” dedicata a sciatori di livello tecnico medio/alto che vogliono riscoprire il piacere di sciare in compagnia di maestri e professionisti qualificati. La piattaforma web permette di consultare il profilo dei maestri, prenotare e pagare la lezione nel luogo e nel periodo desiderato, facilmente attraverso il proprio smartphone, tablet o pc. La vera svolta sta nella possibilità di rivivere le emozioni e i momenti grazie ai video e alle correzioni delle proprie performance che restano caricate sul profilo personale della piattaforma.

Giorgio Gobetti si è aggiudicato il secondo premio con il suo progetto Butéga Valtellina, che intende innovare la logica e la struttura del mercato valtellinese partendo dal settore agroalimentare. Il focus resta la valorizzazione del territorio, mentre l’obiettivo del giovane imprenditore è definire un modello di business in grado di mettere in rete le diverse realtà produttive al fine di creare valore a ogni livello della filiera locale. Attraverso una piattaforma online di comunicazione ed e-commerce affiancata a una continua azione offline, Giorgio vuole valorizzare quei prodotti ad oggi non riconducibili a un’identità forte e contestualmente realizzare un circuito di promozione multisettore per l’intera Valtellina.

Il terzo premio è stato infine assegnato a Lorenzo Quaccia, un giovane valdostano che vuole intraprendere un’attività di trasformazione di trote valdostane, un prodotto tuttora scarsamente valorizzato nella regione. Altura è il nome dell’impresa, che si concentra sul processo di affumicatura e marinatura del prodotto, inizialmente acquistato da allevatori; il progetto prevede di avviare nel frattempo un allevamento diretto tramite l’affitto o l’acquisto di una vasca di acquacoltura.

Oltre al premio di start-up complessivo di 60.000 € i tre vincitori hanno la possibilità di avvalersi per 12 mesi del servizio di consulenza post Campus fornito da Ideazione.

È intanto scaduto il termine per la presentazione dei progetti per la selezione dei 15 nuovi imprenditori della montagna meritevoli di partecipare alla nuova edizione di ReStartAlp 2018: 10 settimane di Campus tra laboratori, esperienze in azienda, lezioni didattiche e testimonianze per realizzare un’idea d’impresa sul territorio alpino. Nelle prossime settimane si svolgeranno le selezioni delle candidature nel frattempo pervenute.