novara gruppo

Il Laboratorio di Creazione Partecipata porta alla città di Novara un ricco calendario di eventi di valorizzazione turistica

Grazie al Laboratorio di Creazione Partecipata, un originale percorso formativo ideato e organizzato da Ideazione, alcuni beni culturali della città di Novara saranno la sede, nella primavera, di eventi e iniziative culturali e d’animazione che sono state presentate, lunedì 29 febbraio, alla stampa e alla cittadinanza.

Il format che abbiamo creato, e che può essere riapplicato anche presso altri comuni o realtà, prevede infatti che le associazioni del territorio si attivino per valorizzare, dal punto di vista turistico, i beni culturali della città incoraggiandone la fruizione anche da parte di pubblici specifici o “inconsueti”.

È il caso ad esempio del Museo Diocesano che, grazie all’inventiva dell’associazione CReattivi – Officina d’idee, sarà teatro di un’avventura interattiva rivolta al target giovani, un pubblico piuttosto inusuale per questo museo. Oppure del Museo di Storia Naturale Faraggiana  che, grazie all’organizzazione di alcune iniziative specifiche ideate dall’Associazione Ri-nascita, potenzierà le possibilità di fruizione di questo bene anche da parte di un pubblico di non udenti.

L’obiettivo del  Laboratorio di Creazione Partecipata è duplice: in prima battuta aumentare i visitatori e la notorietà dei beni culturali e di alcune aree della città; in seconda battuta, dotare le associazioni – che già operano in modo efficace e creativo nel settore culturale – di strumenti di valorizzazione e promozione territoriale grazie ai quali potranno contribuire in maniera professionale all’animazione della città.

Il risultato è una proposta di iniziative davvero interessanti che vanno ad inserirsi nel calendario annuale di attività del progetto l’Ottocento Novarese e del Sistema Culturale Urbano Novarese. Eccole in sintesi:

Riflessi dalla Cupola – Mostra fotografica sotto la Cupola

Raccontare la Cupola e come la città di Novara cresce sotto ad essa è l’obiettivo dell’Associazione Culturale  InNovara, che ha deciso di allestire una mostra fotografica lungo i portici di via Rosselli. Tutti potranno partecipare attivamente al progetto ed inviare foto e post esprimendo il proprio punto di vista della Cupola.  Sarà inoltre creato un blog in cui raccontare la Cupola e la città attraverso curiosità, storie e aneddoti. L’iniziativa è stata anticapata da un flash mob #baciosottolacupola organizzato per il giorno di San Valentino presso Casa Bossi (Indie Market, evento organizzato da Comitato d’Amore per Casa Bossi).

Animazione e valorizzazione Casa Bossi –  Febbraio – Aprile                                                            

Il progetto prevede la collaborazione tra l’Associazione ARCI,  il Comitato d’Amore per Casa Bossi e gli studenti dell’Istituto ITE Mossotti. Gli allievi seguiranno un percorso formativo fatto di incontri (Febbraio-Marzo 2016) per partecipare attivamente come animatori culturali ad un evento organizzato a Casa Bossi.  I ragazzi avranno inoltre il compito di produrre materiali informativi multilinguistici. Obiettivo del progetto è favorire la fruizione di Casa Bossi, avvicinare e far collaborare associazioni e realtà diverse, stimolare riflessioni su temi come il turismo locale o il senso di appartenenza delle seconde o terze generazioni di migranti.

Percorso multisensoriale presso Museo di Storia Naturale Faraggiana  –  22 Aprile

L’Associazione Ri-nascita si propone di attirare l’attenzione dei giovani presentando il tema del viaggio e dell’esotico all’interno del Museo Faraggiana.  L’iniziativa partirà il 22 Aprile con una performance musicale accompagnata da proiezioni video, in cui verranno trattati gli aspetti più significati e profondi del tema. La valorizzazione del museo proseguirà grazie alla creazione di un percorso museale multisensoriale. L’intera iniziativa sarà fruibile anche a un pubblico di non udenti.

Avventura interattiva al Museo Diocesano – evento inaugurale 22 Aprile

L’Associazione CreAttviOfficina di Idee ha scelto di rivoluzionare il concetto di fruizione museale trasformando una visita al museo in un’avventura interattiva. Tra le sale del Museo Diocesano i visitatori dovranno risolvere enigmi diversi per impedire ad un fantomatico attentatore di far esplodere il museo e salvare il patrimonio culturale della città.  Il nuovo percorso sarà presentato con un evento inaugurale coincidente con un mostra fotografica di ritratti. L’iniziativa è rivolta principalmente ai giovani, pubblico relativamente “nuovo” per il Museo Diocesano.

Percorsi tra i mercati cittadini – 16 Aprile – 14 Maggio – 11 Giugno – 29 Luglio                           

Quattro appuntamenti per riscoprire e ricordare la città di Novara e la sua periferia. L’Associazione @rteLab  animerà 5 mercati cittadini (Mercato Coperto, Largo Leonardi, Piazza Pasteur, Corso Trieste, Via Beltrami) creando percorsi di mercato in mercato in cui verranno affrontati diversi temi: alimentazione, salute, sport,  economia del territorio.  I percorsi saranno animati da laboratori di animazione e fumetti (Bruno Testa e fumettisti novaresi), guide di accompagnamento alla visita e libretti multitematici per bambini.   @rteLab ha potuto contare sulla collaborazione di altre associazioni ed enti della città (SUN SpA, ATL Novara, ambulanti, Società sportive, Enti di categoria, associazioni olistiche e culturali, Associazione Amici Parco della Battaglia, Associazione Est Sesia).

Broletto tra Storia e Mito – Un viaggio inaspettato 22 Maggio – dalle 10:00 alle 18:00

Il Gruppo FAI Giovani Novara organizza presso il complesso architettonico del Broletto un percorso culturale animato della compagnia (TRAPARENTESI) alla scoperta della storia del Broletto e della nascita della città. L’iniziativa si chiuderà con uno spettacolo curato dell’orchestra di Ensemble ArtEssenziale Danza.  I partecipanti potranno beneficiare di uno sconto per accedere all’esposizione presente nella Sala dell’Arengo, i bambini potranno divertirsi con i gadget offerti dal FAI e partecipare ad un incantevole photoset medievale.