Villa Croce: Master in management dei beni culturali e museali

1 Giugno 2020

Villa Croce: Master in management dei beni culturali e museali

Un percorso sperimentale per formare un team imprenditoriale di gestione del Museo di Arte Contemporanea “Villa Croce” di Genova

Non solo un master, ma un percorso sperimentale, primo in Italia, per formare un team imprenditoriale di gestione del Museo di Arte Contemporanea “Villa Croce” di Genova

LE RAGIONI DEL PROGETTO
Fondazione Garrone, Comune di Genova e Fondazione Palazzo Ducale per la Cultura hanno realizzato un progetto innovativo di alta formazione e successiva sperimentazione gestionale del Museo di Arte Contemporanea di Villa Croce di Genova. L’obiettivo era individuare e accompagnare un team di giovani professionalità con specifiche competenze e abilità in materia di gestione e valorizzazione dei beni culturali e museali, successivamente messe in pratica, al termine del percorso formativo, attraverso la sperimentazione di un progetto di gestione e valorizzazione del Museo.
Si è trattato di un modello innovativo di collaborazione tra pubblico e privato per la valorizzazione del patrimonio artistico e culturale della città e di uno specifico bene museale pubblico, attraverso le idee progettuali dei giovani, replicabile poi su altre realtà.

LO SVILUPPO DEL PROGETTO
Il progetto consisteva nella realizzazione di un Master in Management dei Beni Culturali e Museali destinato a gruppi di 2 o 3 persone, principalmente under 35. Le selezioni sono avvenute con un apposito bando, cui hanno aderito oltre 200 gruppi e 600 candidati. Tra questi sono stati selezionati 7 gruppi provenienti da tutta Italia per un totale di 18 partecipanti. L’obiettivo era quello di favorire la nascita di un team di gestione e promozione del Museo.

Il Master, totalmente gratuito, ha avuto una durata di 10 settimane, dal 19 gennaio al 24 marzo 2016, da martedì a venerdì. Un totale di 280 ore di attività formativa comprensiva di lezioni frontali, case histories, escursioni di studio e laboratorio di progettazione e creazione di un piano di gestione e sviluppo del bene museale. Ideazione ha seguito proprio quest’ultima attività, attraverso un’azione di coaching sulla redazione del business plan di gestione rivolta ai team partecipanti al Master.

Al termine del percorso formativo una commissione tecnica pubblico–privata ha avuto il compito di selezionare il miglior progetto di valorizzazione e gestione del Museo, tra quelli presentati dai partecipanti, sulla base di criteri di innovazione, fattibilità tecnica, sostenibilità economica nel medio periodo e in funzione della proposta gestionale e di valorizzazione del museo. La commissione ha selezionato il piano di gestione e sviluppo “Open your Art” presentato da un gruppo composto da tre ragazze provenienti da Genova e Palermo che hanno poi gestito in via sperimentale il Museo nei 2 anni successivi. Per agevolare l’implementazione del progetto vincitore, la Fondazione Edoardo Garrone ha assegnato inoltre un premio di start up del valore complessivo di 50 mila euro.

PERIODO
2015 – 2016

ATTIVITÀ DI CONSULENZA

  • Supporto nella fase di progettazione e definizione dell’iniziativa
  • Supporto nella definizione della proposta didattica complessiva
  • Supervisione e monitoraggio generale del Master
  • Ricerca e selezione dei partecipanti
  • Conduzione del laboratorio di Progettazione e Creazione di un Piano di gestione e sviluppo di un bene museale
  • Business coaching dei partecipanti
  • Coordinamento della Commissione di Valutazione dei progetti presentati

#CORRELATI

enricopanirossi