Il cicloturismo e l’Italia

Il cicloturismo in Italia ha un valore stimato di tre miliardi di euro, ma i territori non sono pronti: l’ennesimo, enorme potenziale poco sfruttato?

Effetto-parco per l’economia italiana?

Si può fare impresa “verde”? Ha senso investire in territori destinati allo spopolamento? Turismo e agricoltura possono risollevare le sorti – economiche e sociali – di intere comunità? Secondo noi sì: e adesso ci sono anche 250 pagine a raccontarlo.

Petrolio

Quante volte abbiamo sentito dire che “il turismo e la cultura sono il nostro petrolio”? Ebbene: forse è ora di cambiare metafora…

StandUp: alziamoci (e collaboriamo).

Condivisione e collaborazione. Sono queste le parole risuonate con più forza durante StandUp Piemonte. Ed è la prospettiva verso la quale tutti gli attori del turismo devono muovere.

Finalmente

“Finalmente”: è stata la reazione più comune di chi ha seguito la presentazione della campagna promozionale dell’ENIT “Piazze d’Italia”.

Made in (Italy)

Il valore di un brand non è importante solo per i grandi marchi commerciali: reputazione, qualità percepita e desiderabilità si applicano anche a Paesi interi e li rendono forti nella competizione internazionale.

Bella e impossibile

L’analisi di Sociometrica su 218 mila contributi sui social network postati dai turisti stranieri in visita in Italia ci dice niente di nuovo: siamo belli, ma difficili.

La Misura 22

Dopo il Piano strategico e la Commissione per il rilancio del turismo, arriva anche la Misura 22.

Questa è Taranto (e questo è il Messico).

Due campagne promozionali a confronto: la prima dettata dalla disperazione, la seconda dalla lungimiranza (perché non ci sia poi bisogno di una campagna dettata dalla disperazione).

Piemonte uno-punto-zero

In un solo giorno due piccoli, ma poco incoraggianti segnali per il Piemonte e la sua offerta legata all’enoturismo: improvvisamente Barolo & Barbaresco non “tirano” più?

Un Trip Advisor piemontese?

E così la Regione Piemonte vuole lanciare quello che la stampa ha già ribattezzato un “Trip Advisor in versione subalpina”: perché noi non parteciperemo al bando.